Il centro

Molte affezioni dermatologiche possono trarre grandi benefici dai trattamenti termali con acque sulfuree, da sempre considerate molto attive grazie alle proprietà cheratolitica, cheratoplastica e seboregolatrice dello zolfo. Proprio per questo scopo nasce il nostro  centro dermatologico.

Patologie Trattate

Il centro di dermatologia delle Terme di Trescore, diretto da un medico specialista dermatologo, applica protocolli terapeutici particolarmente efficaci per il trattamento di numerose patologie della pelle quali:

  • psoriasi
  • acne
  • dermatosi seborroiche
  • dermatosi pruriginose
  • eczemi non in fase acuta o umida

Terapie specifiche

Bagno terapeutico

Intervista al Medico Specialista Responsabile

Dott.ssa Zaccaria, quali terapie proponete nel Centro di Dermatologia delle Terme di Trescore?

La terapia principale è rappresentata dal bagno nella nostra acqua termale sulfurea, ricchissima di idrogeno solforato e di altri preziosi composti sulfurei.

In cosa consiste questa terapia?

Il bagno termale è una terapia che si effettua con la semplice immersione del paziente in una vasca contenente acqua sulfurea calda (di norma a circa 38°C) per un periodo di tempo di 15 minuti. Il ciclo di cura base consiste in 12 giorni consecutivi di terapia.

Quali patologie della pelle è possibile trattare?

I bagni termali in acqua sulfurea sono di sicura efficacia per trattare numerose patologie della pelle: non solo psoriasi ma anche acne, dermatosi seborroiche, dermatosi pruriginose ed eczemi (non in fase acuta o umida).

Ci sono effetti specifici che l’acqua sulfurea esercita sulla pelle?

Fondamentali sono gli effetti cheratolitico e cheratoplastico, che favoriscono la perdita degli strati più superficiali della pelle e stimolano la produzione di un nuovo strato corneo sano, elastico e morbido. Ma l’acqua sulfurea svolge anche un’importanti azione anti-microbica, antinfiammatoria e sebo regolatrice.

Che risultati riuscite ad ottenere?

Chiaramente molto dipende dalla patologia che viene trattata: nel caso della psoriasi, per esempio, i migliori risultati si ottengono nelle forme palmo-plantari ed in quelle con componente infiltrativa ridotta. Per l’acne, invece, gli effetti sono sempre positivi grazie ad un’azione di profonda pulizia della cute e ad un effetto sebo regolatore che ne previene la ricomparsa.

Esiste un periodo particolarmente indicato per sottoporsi a terapia?

Sostanzialmente no. Sono semplicemente da evitare le fasi in cui la componente infiammatoria cutanea risulta particolarmente presente.