Torna all'elenco dei centri specialistici

Centro di dietologia: dietologo e nutrizionista

Lo Staff del Centro di Dietologia

fiorenzo cortinovis dietologo

Dott. Fiorenzo CortinovisMedico Dietologo Specialista, Responsabile dell’Unità Semplice di Dietologia Clinica dell’ASST Papa Giovanni XXIII di Bergamo.

Email: f.cortinovis@termeditrescore.it

alessandra butti nustrizionista

Dott.ssa Alessandra Butti – Biologa Nutrizionista, Specialista in Scienza dell’Alimentazione.
Si occupa di valutare i fabbisogni energetici e nutritivi, valutare la composizione corporea, fornire consigli dietetici ed elaborare diete personalizzate sia a persone sane sia a persone a cui sia stata diagnosticata una patologia. La Dott.ssa Butti realizza piani dietetici facendo riferimento a Linee Guida approvate dalla Comunità Scientifica ed ispirandosi al Modello della Dieta Mediterranea.

Le proposte del nostro Centro di Dietologia

Un’alimentazione sana ed equilibrata è fondamentale per la nostra salute. In presenza di alcune patologie diventa imprescindibile seguire una dieta specifica, prescritta da un Dietologo (se si è in possesso di analisi non ancora visionate da un Medico) o dalla Nutrizionista (se si è già in possesso della diagnosi medica) tenendo conto dell’entità e delle caratteristiche presentate.
Alcune delle principali patologie che richiedono un adeguato regime alimentare sono:

  • obesità
  • sovrappeso
  • diabete mellito
  • dislipidemia
  • sindrome metabolica
  • steatosi epatica
  • insufficienza renale

Dopo l’impostazione iniziale della dieta, ogni paziente sarà seguito con controlli periodici.

PER CHI: desidera dedicare 6 mesi a migliorare la propria alimentazione raggiungendo in modo sano e graduale un peso corretto e mantenendolo nel tempo, costantemente seguiti dal Dietologo e dalla Nutrizionista.

Il Centro di Dietologia delle Terme di Trescore propone un percorso diagnostico-terapeutico della durata di 6 mesi finalizzato alla riduzione dell’eccesso di peso e dei numerosi rischi correlati.
L’obiettivo? Adottare comportamenti più salutari per ridurre il grasso in eccesso, ripristinare una composizione corporea bilanciata e salvaguardare la massa muscolare.
Queste le fasi del percorso terapeutico, finalizzato ad ottenere un calo di peso del 5-10% nell’arco di 6 mesi:
1. Colloquio con il Medico per valutazione iniziale, compilazione della cartella e consegna del diario alimentare (Medico Termale)
2. Prelievo per esami ematochimici (Emocromo completo, Glicemia, Colesterolo Totale, Colesterolo HDL, Colesterolo LDL, Trigliceridi, Acido Urico, Creatinina, Sodio, TSH, GOT, GPT, Gamma GT), ECG (Medico Termale)
3. Determinazioni specifiche (plicometria, impedenziometria e calorimetria indiretta) e valutazioni (Nutrizionista)
4a. Visita specialistica iniziale (Medico Dietologo)
4b. Elaborazione della dieta (Nutrizionista)
5a. Monitoraggio a 60 giorni (Medico Dietologo)
5b. Monitoraggio a 60 giorni (Nutrizionista)
6a. Monitoraggio a 120 giorni (Medico Dietologo)
6b. Monitoraggio a 120 giorni (Nutrizionista)
7. Prelievo per esami ematochimici a 180 giorni
8. Determinazioni di controllo (Nutrizionista)
9. Visita specialistica finale (Medico Dietologo)
L’intero programma, erogato esclusivamente al di fuori della convenzione con il Servizio Sanitario Nazionale, viene fruito ambulatorialmente recandosi presso il Centro Termale nei giorni assegnati per le singole prestazioni.

PER CHI: vuole perdere peso affidandosi alla consulenza congiunta e complementare del Dietologo e della Nutrizionista, con un panel approfondito di esami iniziali, per poi decidere in un secondo tempo l’eventualità di continuare con successive visite di controllo.

Questa proposta propone i primi 4 step del “Percorso di 6 mesi”.

Prende il via, infatti, da un colloquio con il Medico Termale, che compila la cartella personale consegnando il Diario alimentare. Viene anche effettuato un prelievo per esami ematochimici  (emocromo completo, glicemia, colesterolo totale, colesterolo HDL, colesterolo LDL, trigliceridi, acido urico, creatinina, sodio, TSH, GOT, GPT, gamma GT) e un Elettrocardiogramma.

Con la Nutrizionista, si procede poi a determinazioni specifiche (plicometria, bioimpedenziometria e calorimetria indiretta) e alla valutazione delle abitudini alimentari e del dispendio energetico. Sulla base dei dati emersi, si effettua la visita Specialistica con il Dietologo cui segue l’elaborazione della dieta da parte della Nutrizionista.

A questo punto sta al paziente decidere se fermarsi qui oppure:

  • continuare ad effettuare visite di controllo periodiche
  • ripetere a distanza di tempo gli esami iniziali per un riscontro oggettivo sui miglioramenti ottenuti.

La Visita Dietologica consiste in una Valutazione Medica che serve a diagnosticare, anche mediante la prescrizione di accertamenti mirati, lo stato di salute connesso alle patologie di interesse nutrizionale e metabolico.

A seguire vi è la prescrizione di una Dieta idonea alla correzione dei disturbi metabolici presenti e al raggiungimento di un peso corporeo corretto per l’individuo. Laddove l’intervento dietologico non sia sufficiente a correggere i parametri alterati (es persistenza di ipercolesterolemia, iperglicemia, ipeuricemia, o carenze dietetiche (es ipocalcemia, ipovitaminosi D, o riduzione livelli di altre vitamine) il Medico Dietologo prescriverà la corretta terapia farmacologica.

Più in particolare:

  • nel caso di sovrappeso o di obesità il fine dell’intervento del Medico Dietologo è il raggiungimento del peso ragionevole e, quando possibile, del peso ideale per il paziente in considerazione del suo particolare stato di salute. La prescrizione ed il monitoraggio degli accertamenti diagnostici (esami ematici, elettrocardiogramma, ecografia addome, consulenze di altri medici specialisti, ecc.) permetterà la valutazione ed il monitoraggio di specifiche patologie associate (ipertensione arteriosa, diabete mellito, dislipidemia, steatosi epatica) che, se presenti, necessiteranno di adeguamento della dieta e di eventuale terapia farmacologica.

 

  • nel caso di sottopeso o magrezza patologica, il fine dell’intervento del Medico  Dietologo è quello di diagnosticare la causa scatenante la malnutrizione (esiti di interventi chirurgici, anoressia nervosa, patologie oncologiche, ecc.) e prescrivere una corretto piano terapeutico nutrizionale (dieta + integratori) per correggere la malnutrizione ed evitare l’insorgenza di stati carenziali (esempio severe ipovitaminosi o carenze minerali). Per avere una visione completa e corretta delle condizioni cliniche della persona verranno prescritti accertamenti ematici ed esami strumentali (esempio ecografia dell’addome, gastroscopia, colonscopia, ecc.)

In base ai dati raccolti e alle condizioni del paziente verrà redatto un piano dietetico personalizzato.

Nel caso di sovrappeso od obesità, si tratterà di una dieta ipocalorica stilata nel rispetto delle indicazioni delle principali Società Scientifiche internazionali. La persona verrà seguita tramite visite di controllo per valutare la corretta riduzione del peso e le variazioni dei parametri ematochimici.

Nel caso di paziente malnutrito, la dieta sarà finalizzata al recupero di peso e al ripristino dei nutrienti carenti per uno stato di salute ottimale. Le visite di controllo permetteranno di monitorare le condizioni cliniche ed i parametri ematologici e l’adeguamento del piano terapeutico nutrizionale (dieta e terapie integrative).

PER CHI: adulti ed adolescenti che vogliono perdere peso partendo da valutazioni approfondite comprensive di analisi delle abitudini alimentari,  bioimpedenziometria e calorimetria indiretta, e tramite l’elaborazione di una dieta grammata.

In cosa consiste?

Questa proposta consiste in un primo colloquio approfondito (1h) con la Biologa Nutrizionista, nel corso del quale – oltre ad un’attenta analisi delle tue abitudini alimentari e del tuo stile di vita – verranno effettuate, oltre alla rilevazione del peso e dell’altezza, le determinazioni per valutare la tua composizione corporea ed il fabbisogno energetico a riposo per stabilire l’apporto di calorie che la dieta dovrà avere per farti perdere peso in modo corretto:
bioimpedenziometria
calorimetria indiretta
La calorimetria indiretta, in particolare, è un esame che raramente viene effettuato. Le Terme di Trescore sono, invece, tra i pochi centri a disporre di questa apparecchiatura, presupposto importante per elaborare una dieta davvero calibrata sulle reali necessità di ognuno. Ad esempio, due persone con stesso peso possono aver bisogno di un quantitativo di calorie diverso, perché diverso è il loro metabolismo, che può essere più o meno veloce.

Esistono dei calcoli matematici che permettono di stimare il metabolismo a riposo, ma la calorimetria indiretta, da effettuarsi al mattino a digiuno, permette una valutazione molto più precisa dei fabbisogni energetici, fondamentali per l’elaborazione della dieta personalizzata.

calorimetria-indiretta-provincia-di-bergamo

Dopo aver analizzato le abitudini alimentari, lo stile di vita, i dati antropometrici ed i dati oggettivi emersi dalla calorimetria indiretta e dalla bioimpedenziometria, verrà elaborata una dieta, finalizzata alla riduzione dell’eccesso di peso, che verrà consegnata e spiegata nel corso di un secondo incontro, della durata di mezz’ora.

Le diete proposte – elaborate facendo riferimento a Linee Guida approvate dalla Comunità Scientifica ed ispirate al Modello della Dieta Mediterranea – sono caratterizzate dal consumo di cereali, verdura, frutta, legumi, ma anche di adeguate quantità di pesce, carni bianche, latticini e uova, senza esclusioni, e con l’utilizzo di olio d’oliva come grasso da condimento.
Le diete sono destinate a:
–  persone sane
–  persone a cui sia stata diagnosticata una patologia (ad esempio ipertensione arteriosa, ipercolesterolemia, ecc.)

E’ poi possibile prenotare controlli periodici con la Nutrizionista.

Si raccomanda di portare al primo incontro:
– tutta la documentazione sanitaria utile per prendere visione dello stato di salute: referti di visite mediche, certificati, nome di farmaci eventualmente assunti, recenti esami del sangue di interesse nutrizionale come Emocromo completo, Glicemia, Colesterolo Totale, Colesterolo HDL, Colesterolo LDL, Trigliceridi, Acido Urico, Creatinina, TSH, GOT, GPT, Gamma GT, ecc.
– un diario alimentare, che consiste nell’appuntarsi per qualche giorno i cibi assunti, pesandoli se possibile a crudo, per una valutazione più precisa delle abitudini alimentari.

PER CHI: adulti, adolescenti e bambini (dai 6 anni d’età) che vogliono imparare a migliorare la propria alimentazione grazie ad un corretto abbinamento dei cibi, o perdere peso in modo salutare in caso di necessità, con un metodo che non richiede di pesare i grammi degli alimenti.

In cosa consiste?

La consulenza della Biologa Nutrizionista consiste in un colloquio approfondito (1h) durante il quale vengono spiegati i principi alla base di una sana alimentazione, analizzate le abitudini alimentari e corretti eventuali errori.

Convinzioni o abitudini sbagliate portano infatti spesso a commettere a tavola errori che, col tempo, possono avere ripercussioni sulla salute e/o portare ad accumulare chili di troppo (poi difficili da “smaltire”!).
Questo tipo di consulenza è perfetta per chi desidera migliorare la propria alimentazione e/o perdere peso senza l’elaborazione di una dieta grammata, ma ricevendo preziosi consigli, con massima attenzione alla persona.

 

Si raccomanda di portare al colloquio:
– tutta la documentazione sanitaria utile per prendere visione dello stato di salute: referti di visite mediche, certificati, nome di farmaci eventualmente assunti, recenti esami del sangue di interesse nutrizionale come Emocromo completo, Glicemia, Colesterolo Totale, Colesterolo HDL, Colesterolo LDL, Trigliceridi, Acido Urico, Creatinina, TSH, GOT, GPT, Gamma GT, ecc.
– un diario alimentare, che consiste nell’appuntarsi per qualche giorno i cibi assunti, pesandoli se possibile a crudo, per una valutazione più precisa delle abitudini alimentari.

Il sovrappeso

dieta-per-dimagrire-bergamo-dietologo-nutrizionista

l dietologo e il nutrizionista sono, sempre più spesso, specialisti che affiancano noi Italiani pigri e in sovrappeso. Tutti i più recenti sondaggi non fanno che confermare che mangiamo troppo e male, non facciamo attività fisica, beviamo e fumiamo. Oltre ad essere i più grassi d’Europa, siamo ultimi nella classifica dedicata all’attività fisica e siamo in testa a quella delle ore trascorse seduti (al computer, davanti alla tv, ecc.).
Il sovrappeso coinvolge molte fasce della popolazione ed è considerato da molti come uno dei maggiori fattori di rischio per l’instaurarsi di numerose patologie croniche, ecco che diventa quindi fondamentale l’aiuto di un Dietologo o di un Nutrizionista.

 

Le principali cause sono:

  • IPERALIMENTAZIONE: introdurre una maggiore quantità di calorie provoca un aumento del peso corporeo. E’ possibile che ciò avvenga perché si ingeriscono quantità eccessive di cibo a causa dell’incapacità di regolare e controllare il proprio appetito. Oppure perché, pur in presenza di un appetito normale, si segue un’alimentazione sbagliata e ricca di alimenti ipercalorici.
  • IPOMETABOLISMO: dopo i 30 anni di età, nelle persone che presentano una forte diminuzione del metabolismo basale, è possibile che si verifichi un accumulo di sostanze che 10 anni prima si sarebbero invece smaltite senza problemi.

I rischi per la salute

Le Linee Guida delle più autorevoli Società Scientifiche Internazionali indicano che l’eccesso di peso condiziona lo sviluppo di numerose patologie:

  • cardiovascolari (ipertensione, malattia coronarica, insufficienza cardiaca, ictus)
  • endocrino-metaboliche (diabete mellito, ipercolesterolemia, ipertriglicerimia, iperuricemia)
  • neoplastiche (neoplasie del colon, del retto, della mammella e dell’endometrio)
  • gastroenterologiche (steatosi epatica e steatopatite, calcolosi colecisti)
  • osteo-articolari (inabilità fisica, osteoatrosi)
  • pneumologiche (dispnea e sindrome delle apnee notturne)

Perché alle Terme?

Le Terme di Trescore, da sempre fedeli al termalismo tradizionale e allo sfruttamento delle note proprietà terapeutiche delle acque sulfuree e dei fanghi naturali utilizzati, si caratterizzano per una scelta in controtendenza rispetto ai trend attuali: sviluppare tutte le nuove attività in un ambito esclusivamente medico-sanitario, con un occhio particolare ai settori della prevenzione e dell’educazione sanitaria.

Proprio in quest’ambito rientra la scelta di dedicare specifica attenzione alla dietologia, un tema che deve ritenersi di grande attualità. Nella provincia di Bergamo il 23% della popolazione è in sovrappeso e il 12% è obesa, complici una vita sedentaria, scorrette abitudini alimentari e una scarsa conoscenza dei più corretti stili di vita, necessari per migliorare la propria salute anche attraverso un peso corporeo bilanciato. Risulta quindi di fondamentale importanza, oltre che di grande attualità, il ruolo centrale della prevenzione. Un tema, questo, che vede protagoniste le Terme di Trescore, da anni impegnate in una campagna di sensibilizzazione sull’importanza della prevenzione di numerose patologie che colpiscono le vie respiratorie.
La dietologia, quindi, viene a collocarsi nell’ambito di una naturale evoluzione dell’attività aziendale, attività che si è sempre riconosciuta nelle funzioni già attribuite dal Ministero della Salute alle aziende termali, ritenute utili centri di prevenzione e di educazione sanitaria.