Terme per bambini

cure termali bambini

LE CURE TERMALI SONO UN ALLEATO DELLA SALUTE DEI BAMBINI

Le terme per i bambini rappresentano un valido alleato per proteggerli dai più comuni malanni dei mesi freddi: otiti, bronchiti, raffreddori e influenze. Chi ha un bimbo lo sa: ogni anno con l’inizio delle scuole e i primi sbalzi di temperatura i piccoli sono i primi a contrarre malattie infettive o virali. Nelle classi delle scuole materne o elementari, infatti, vivono a stretto contatto e in ambienti chiusi: il luogo ideale per il proliferare di virus respiratori che si trasmettono con il respiro e vanno a colpire, appunto, l’apparato ORL (orecchio, naso e gola). Se negli adulti il sistema immunitario è spesso in grado di riconoscere questi virus, nei bimbi non si è ancora formato quell’insieme di anticorpi e sono più esposti. Nei bambini la prevenzione dell’influenza e delle malattie respiratorie diventa fondamentale, per proteggerli ed evitare che – nelle famiglie – si verifichino influenze a “effetto domino”, coinvolgendo rapidamente genitori e parenti!

TERME DI TRESCORE: I BENEFICI DELLE CURE TERMALI PER I BAMBINI

Le cure inalatorie per i bambini sono efficaci sia nella fase preventiva che dopo quella acuta di molte patologie. L’alto contenuto di idrogeno solforato che caratterizza l’acqua delle Terme di Trescore la rende, infatti, un valido alleato:

– per prevenire le più diffuse malattie respiratorie nei bambini

Le cure termali inalatorie con acqua sulfurea esercitano un’azione immunostimolante, rinforzando le difese immunitarie di prima linea. Un maggior numero di anticorpi a livello delle mucose dell’albero respiratorio si traduce a sua volta in una difesa più efficace contro i più comuni malanni della stagione invernale!

come mezzo di cura

Sono proprio i bambini, spesso portatori di forme non ancora cronicizzate, ad ottenere i risultati migliori dalle cure termali.
Infatti il loro apparato non ha subito quelle modificazioni/danni proprie delle patologie croniche e quindi i meccanismi di “riparazione” sono molto più efficienti. E, spesso, risolutivi.
Le terme e i bambini, come evidenziato anche dalla FoRST (Fondazione per la Ricerca Scientifica Termale) sono un binomio vincente perché, le cure termali riducono il rischio di ricadute, diminuendo così il consumo di antibiotici. Per questo le acque termali sono spesso paragonate a veri e propri “farmaci”. Naturali ed efficaci!

 

L’EFFICACIA DELLE CURE TERMALI PER I BIMBI E’ DIMOSTRATA DALLA RICERCA SCIENTIFICA

Gli effetti terapeutici delle cure termali in ambito pediatrico sono validati da numerose ricerche scientifiche apparse su importanti riviste mediche.

Il “Journal of Cellular Phisiology”, ad esempio, nel 2007 ha pubblicato uno studio che dimostra come l’idrogeno solforato, presente nelle acque termali sulfuree, inibisca l’attività citotossica (cioè in grado di danneggiare le cellule) dei linfociti del sangue periferico, contribuendo così a “disinnescare” i processi infiammatori locali, che sono alla base di molte patologie dell’apparato respiratorio.

Uno studio del 2012, pubblicato sull’ “American Journal of Rhinology & Allergy” e condotto su bambini affetti da rinosinusite cronica prima e dopo un ciclo di cure termali con acqua sulfurea, ha evidenziato come queste siano in grado di ridurre sensibilmente i processi infiammatori, misurati attraverso specifici markers.

Anche la Regione Lombardia ha condotto, già nel 1994 un importante studio sulle terapie termali.

Il campione era costituito da bimbi in età pediatrica (0-6 anni) affetti da otite che avessero effettuato le cure termali per la prima volta l’anno precedente. Poichè di norma la cura dell’otite prevede l’assunzione di antibiotici, la ricerca si è focalizzata sulla riduzione del consumo di questo tipo di farmaci dopo un ciclo di insufflazioni endotimpaniche. I risultati? E’ emerso come
le cure termali incidano positivamente sulla salute dei bambini sino a ridurre l’assunzione di farmaci, con un conseguente effetto positivo sulla spesa sanitaria. Lo studio ha anche dimostrato come le terapie termali per i bambini abbiano un effetto, in termini di riduzione delle ricadute, non solo immediato, ma in grado di durare nel tempo.

La ricerca scientifica rappresenta, con studi sempre più numerosi, la base oggettiva per la validazione terapeutica delle terapie termali nei bambini e non solo.

Se siete interessati ad avere informazioni approfondire su tali lavori, contattateci!

QUALI PATOLOGIE INFANTILI POSSIBILE TRATTARE ALLE TERME DI TRESCORE?

Queste Patologie traggono significativi benefici dalle terapie termali inalatorie, utili anche nella prevenzione di raffreddori e influenze.

BAMBINI ALLE TERME: CI SONO CONTROINDICAZIONI?

 

Le controindicazioni alle cure termali per i bambini sono quelle in comune anche con gli adulti:
– le fasi acute di malattia
– la persistenza di gravi patologie sistemiche
– le forme asmatiche
– l’età (cure termali non effettuabili sotto i 30 mesi)

 

BAMBINI ALLE TERME: QUALI TERAPIE?

Quando il Pediatra suggerisce di effettuare un ciclo di cure termali, il primo passo all’arrivo in terme consiste nella visita di ammissione dal Medico Termale, che definirà il protocollo terapeutico più adatto. Poichè una delle patologie più diffuse tra i bambini è l’otite catarrale, la principale terapia effettuata alle Terme di Trescore dai piccoli pazienti è l’insufflazione endotimpanica/politzer, oltre agli aerosol, inalazioni a getto di vapore e humage.

 

DA CHE ETA’ I BAMBINI POSSONO EFFETTUARE LE CURE TERMALI?

I bambini possono iniziare a effettuare un ciclo di cure termali dai 30/36 mesi in poi.

Prima è sconsigliato in quanto la reattività degli apparati coinvolti nelle terapie con acque particolarmente ricche di idrogeno solforato è, nei bambini al di sotto di quell’età, spesso imprevedibile, manifestandosi quindi effetti collaterali indesiderati (esacerbazione della sintomatologia di base).

QUANDO PORTARE I BAMBINI ALLE TERME?

Non esiste un “periodo migliore” per effettuare le cure.

I genitori approfittano di ogni mese dell’anno per regalare tutti i vantaggi delle terapie termali sulfuree ai loro bimbi , considerate efficaci, naturali e non invasive. E quando si dovesse programmare un soggiorno in località di mare, sottoporre i bambini a terapie termali prima della partenza sarebbe senz’altro la scelta ideale.
L’aria del mare, salina e ricca di benefiche sostanze, infatti, è utilissima per consolidare gli effetti ottenuti grazie alle terapie inalatorie termali.

 

BAMBINI E SSN: COME ACCEDERE ALLA CONVENZIONE

 

Le Terme di Trescore sono convenzionate con il S.S.N. per i seguenti cicli terapeutici utili in ambito pediatrico:
– inalazioni
– insufflazioni endotimpaniche
– politzer
Per accedere alle cure in regime di convenzione basta presentare la ricetta-richiesta (ticket) rilasciata dal Pediatra di Base o da un Medico Specialista dell’A.S.L. In caso di prescrizione di terapie (insufflazioni endotimpaniche/politzer) per la sordità rinogena è necessario prenotare la visita iniziale, nel corso della quale verrà effettuato l’esame audiometrico.

Per qualsiasi domanda o chiarimento: Tel. 035.42.55.511